Primo Volpi in famiglia

Primo Volpi con la moglie

A Nizza con Bobet

 

Biografia di Primo Volpi

Essere Primo voleva dire infatti vincere per distacco, dimostrando le sue doti e i suoi talenti contro avversari piu famosi, piu completi,ma senza mai approfittare della fortuna e di aiuti esterni, senza mai nuocere a nessuno. Le sue vittorie erano delle vere vittorie eroiche ed anche etiche. Volpi vinse molto nel 1950. Vinse la tappa di Remouchamp nel Giro del Belgio dove giunse secondo in classifica a 15 secondi da Neyt. Vinse anche la Coppa Marzocchi a Siena, la coppa Pero, una tappa al Giro dell’Africa del nord. In quell’anno ottenne numerosi piazzamenti e soprattutto due scottanti e scomodi secondi posti. Come detto, giunse secondo al Giro del Belgio, un giro che aveva dominato interamente per forza e per tattica. Purtroppo la coalizioni anti-Volpi dei belgi riusci a fargli sbagliare strada nella tappa a cronometro e Volpi pote arrivare solo quarto, perdendo 15 secondi dal locale Neyt. A niente valsero le proteste della squadra e del direttore tecnico oltre che dei tifosi italiani immigrati in Belgio che seguivano con passione ed entusiasmo le gesta dell’eroico Volpi.
Un altro secondo posto scottante e scomodo fu quello ottenuto al Giro di Toscana, a quel Giro di Toscana vinto dall’amico ed ex compagno di squadra Gino Bartali.Durante la corsa successero “cose strane”. A tutti i corridori, vista la giornata fredda e di pioggia, vennero consegnati degli impermeabili, ma solo a Volpi nessuno consegno niente. Pur accusando un principio di congelamento, Volpi tento la fuga sulla salita dell’Oppio per inseguire Bresci. Il fato volle che Volpi, a pochi metri da Bresci, trovasse sulla strada ad ostruire il passaggio delle macchine: dovette quasi fermarsi e iniziare a tenere un’andatura di meno di 10 Km all’ora in discesa. Dall’ammiraglia che lo seguiva lo consigliavano di stare calmo e di andare piano, che tanto avrebbe preso il fuggitivo omettendo cautamente di dirgli che Bartali stava per raggiungerlo. Bartali lo riprese e con lui Bresci. Bartali vinse, come da copione, Volpi arrivo secondo, pieno di amarezza.

 

....

   

 

..